La concezione di fattori come tempo e produttività in Giappone è alquanto diversa da quella che viene percepita nel resto del mondo ed è per questo che vogliamo parlarne come fosse una vera e propria tecnica di gestione del tempo, pur non rientrando in nessuna di esse.

Ecco quindi 5AM, ovvero come organizzare la giornata secondo la tradizione nipponica!

[amazon_link asins=’B016IDDDTC,8869875261,8867315196,8869875032,B00H72P5EU,B01B2W15EY,8844048043,8867319515,B01DYHFP00′ template=’ProductCarousel’ store=’tempopernoi-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6b512e88-2c0f-4f15-832c-655a042080c6′]

Il nome 5AM deriva dalla leggendaria capacità innata del lavoratore giapponese di iniziare la propria giornata alle cinque del mattino, e non a caso: è infatti provato che una sveglia che precede di almeno un paio d’ore l’inizio delle attività lavorative permette a una persona di attivarsi completamente.

Come si traduce questo in termini pratici?
Beh, presto detto: addio attimi di corsa in preda a fretta e ansia di non arrivare in tempo in ufficio, magari per ragioni che sfuggono al nostro controllo come può esserlo restare imbottigliati nel traffico.

Questo è sufficiente a salvaguardare non solo la concentrazione di cui poi si avrà bisogno durante le ore di lavoro, ma anche una seconda componente di fondamentale importanza – l’umore.

Il nostro umore è infatti uno dei fattori che governa la produttività durante la giornata, e viene da sé che essere indisposti per qualsivoglia motivo conduca a delle prestazioni non eccelse.

[amazon_link asins=’8898823827,B0769JZ6WW,B0716R7Z91,B00M26N1FQ,B009P63GJC,B01N6ILF2A,B0763T678K,B01LYG4BIM,B00HPEKBWQ’ template=’ProductCarousel’ store=’tempopernoi-21′ marketplace=’IT’ link_id=’90159de6-e367-45bb-9f62-99f473364e4e’]

E non è tutto, perché qualora uno di questi ipotetici problemi si realizzi – continuiamo con l’esempio del restare fermi nel traffico – potete ricorrere ad altre tecniche per la gestione del tempo e approcciarvici con un rinnovato spirito e voglia di fare: quale momento migliore per leggere un libro o ascoltare un podcast, o ancora riorganizzare le idee per la mattinata?

Altra peculiarità di quello che potremmo definire come il lifestyle giapponese è l’implicita accettazione degli avvenimenti, siano essi positivi o negativi.
Non chiedersi come mai una cosa spiacevole sia successa, bensì proiettare il proprio pensiero a come porvi rimedio.

La società è interpretata come una grande catena di montaggio in cui ogni cittadino fa la sua parte e contribuisce al benessere generale, e questo può essere di certo positivo.

Alcuni dei problemi legati a questo stile di vita, da sempre al centro delle critiche che riguardano la società giapponese, interessano una certa alienazione del singolo individuo in favore della felicità comune.
Si tratta ovviamente di un pensiero estremo che non dobbiamo e neanche vogliamo discutere ora, in quanto non ci interessa se sia giusto o meno: fatto sta che alcuni aspetti di questa mentalità aiutano ad essere persone più produttive, e su ciò non si discute.

Alzarsi di buon’ora, accettare eventuali imprevisti ed avere sempre una risposta ai problemi che possono sorgere sul lavoro così come a casa: se c’è qualcosa che può aiutarvi a diventare delle persone realizzate, questo con tutta probabilità rappresenta un buon punto di partenza.

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo, cosa ne pensi? Ti è piaciuto? Hai domande, dubbi, perplessità?
Fammelo sapere scrivendo nei commenti a fine articolo o meglio ancora sulla pagina Facebook!  🙂

Per concludere iscriviti alla newsletter di Tempopernoi, per ricevere tutti i nuovi articoli, tanto materiale esclusivo e gratuito e l’ebook gratuito con la raccolta dei migliori articoli su gestione del tempo, memorizzazione e lettura veloce!!!

Ti auguro una splendida giornata

Fonte foto